Close-up Engeneering

Akira Toriyama è morto: il creatore di Dragon Ball aveva 68 Anni

Akira Toriyama, creatore di Dragon Ball e icona del manga giapponese, ci ha lasciati a 68 anni, lasciando un'eredità di innovazione e ispirazione per generazioni di artisti e fan in tutto il mondo. La sua scomparsa segna la fine di un'era ma il suo spirito e le sue opere continueranno a vivere.

Close-up Engineering

AUTORE: Redazione

Close-up Engineering

PUBBLICATO IL: 8 Marzo 2024

News / Salute

Akira Toriyama, il leggendario creatore di Dragon Ball, ci ha lasciati. Il 1° marzo 2024, all’età di 68 anni, il mondo ha detto addio a uno degli autori più influenti e amati della storia del manga e dell’animazione giapponese. La notizia della sua scomparsa è stata confermata venerdì dal suo studio di produzione, Bird Studio, lasciando un vuoto incolmabile nel cuore di milioni di fan sparsi in tutto il mondo.

Da Nagoya a icona globale: chi era Akira Toriyama

Nato il 5 aprile 1955 a Nagoya, Giappone, Toriyama iniziò a disegnare influenzato dal classico Disney “La carica dei 101”. Dopo gli studi presso la Prefectural Industrial High School di Tokyo, Toriyama si dedicò alla progettazione di poster, per poi abbandonare e seguire la sua vera passione: i manga. Il suo talento si manifestò rapidamente quando, partecipando a un concorso indetto dalla rivista Weekly Shōnen Jump, attirò l’attenzione di Kazuhiko Torishima, che diventerà suo mentore ed editore.

Dragon Ball: Un Fenomeno Senza Tempo

Akira Toriyama

La creazione più famosa di Toriyama, Dragon Ball, ha visto la luce nel 1984 e da allora ha conquistato il cuore di generazioni di lettori e spettatori in tutto il mondo. Attraverso le avventure di Goku e la ricerca delle sfere del drago, Toriyama ha esplorato temi universali di amicizia, determinazione e lotta contro il male, rendendo Dragon Ball una pietra miliare dell’animazione e del fumetto.

Akira Toriyama: un Eredità Artistica Ineguagliabile

Oltre a Dragon Ball, Toriyama ha regalato al mondo il manga Dr. Slump, vincendo il Premio Shōgakukan per il miglior manga shōnen nel 1981. Il suo genio creativo ha oltrepassato i confini dei manga, influenzando il design di personaggi per videogiochi iconici come Dragon Quest e Chrono Trigger. Nel 2019, la Francia lo ha riconosciuto Cavaliere dell’Ordine delle arti e delle lettere, celebrando il suo contributo globale alle arti.

Nonostante la sua fama mondiale, Toriyama ha sempre mantenuto un profilo basso, preferendo vivere lontano dai riflettori e utilizzando l’avatar “Robotoriyama” per rappresentarsi pubblicamente. Questa umiltà e dedizione al suo lavoro hanno reso il suo impatto ancora più profondo, ispirando non solo altri artisti ma chiunque abbia avuto il piacere di immergersi nelle sue creazioni.

La scomparsa di Akira Toriyama lascia un vuoto nell’industria del manga e dell’animazione, ma il suo spirito e le sue opere continueranno a vivere per sempre. Mentre piangiamo la perdita di un vero maestro, celebriamo il suo immenso contributo che ha attraversato culture e generazioni, unendo il mondo con le avventure senza tempo di Dragon Ball. Akira Toriyama, il tuo genio e la tua arte saranno per sempre ricordati. Grazie per averci fatto sognare.

AUTORE

Redazione

Entra in contatto con la redazione di Close-up Engineering, scrivici all'indirizzo desk@closeupengineering.it

INFO

I contenuti di questo sito possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati, esposti, rappresentati e modificati esclusivamente riportando la fonte e l’URL

PARTNER

Kobold Studio Depositphotos

Biomed è l’area dell’Hub di CUENEWS dedicata all’ingegneria biomedica, alla medicina e alla tecnologia applicata all’essere umano con tutti gli aggiornamenti, le scoperte, le innovazioni gli eventi del settore.