Biomed CuE » Innovazione » Importanza del DNA in criminologia: il corso del SIDI per lavorare con la genetica

Importanza del DNA in criminologia: il corso del SIDI per lavorare con la genetica

Sei un criminologo, un detective privato, un avvocato o uno studente? Se vuoi lavorare con il DNA e approfondire le tue conoscenze sul tema della genetica, il corso DNA MANIPULATION FOR CRIMINOLOGIST organizzato dal SIDI è quello che stai cercando!

Categorie Curiosità e consigli · Innovazione

Se oggi è possibile risolvere spinosi casi di omicidio, dare una risposta definitiva nei test di paternità e prevenire alcune malattie genetiche, dobbiamo ringraziare la scoperta dell’acido desossiribonucleico, meglio conosciuto come DNA. Esso rappresenta l’impronta genetica che identifica ciascuna persona. Proprio perché il DNA è diverso da individuo a individuo, sarebbe bene che nel campo della criminologia, avvocati, criminologi, psicologi e detectives privati abbiano familiarità con esso.

dna criminologia

Lavorare con il DNA non è semplice, soprattutto perché nell’ambito della criminologia, hanno messo a punto tecniche che falsano le prove genetiche. Pertanto chiunque appartenga al mondo delle scienze forensi dovrebbe saperle riconoscere, per non cadere in errore. La School of Disruption, nell’ambito dello Swiss Institute for Disruptive Innovation (SIDI), offre un corso, “DNA manipulation for criminologist“, finalizzato proprio alla conoscenza di tali tecniche e non solo. Il corso del SIDI consente a tutti coloro che appartengono al ramo delle scienze forensi di capire a fondo che cos’è il DNA, come non contaminare le prove e molto altro, non solo nell’ambito della criminologia.

Che cos’è lo Swiss Institute for Disruptive Innovation (SIDI)

Lo Swiss Institute for Disruptive Innovation (SIDI) è un’organizzazione nata nel 2015 dalla collaborazione tra alcuni ricercatori, imprenditori, innovatori e sviluppatori. L’erogazione dei corsi esclusivamente online, attraverso la School of Disruption, in un periodo in cui l’istruzione telematica non era ancora molto sviluppata, già suggeriva la potenza innovativa dell’azienda. L’obiettivo della SIDI è quello di identificare, studiare ed esplorare opportunità e rischi legati alle innovazioni. In questo modo, imprese, istituzioni e pubbliche amministrazioni possono tirar fuori il loro pieno potenziale di crescita.

Nella sezione “chi siamo” del sito troviamo: “Se fino a pochi anni fa l’innovazione era interpretata come qualcosa di necessario per la crescita, ora l’innovazione è un imperativo per la sopravvivenza“. Parole che esprimono l’essenza del SIDI.

Cosa propone il corso sul del DNA nella criminologia

Come tutti gli altri corsi offerti dal SIDI anche “DNA manipulation for criminologist” si focalizza sugli aspetti più pratici della materia in analisi. Per una maggiore eterogeneità delle lezioni gli insegnanti saranno 3 figure diverse: il prof. Daniele Levi, Esperto in Genetica Oncologica e Tecnologie di Modificazione del DNA, Neurochirurgo, Scienziato, Direttore Strategico Clinico e Ricerca; il virologo Pasquale Ferrante e l’avv. Paola Sonni.

Il corso sul trattamento del DNA nell’ambito della criminologia è diviso in 9 macro-lezioni, suddivise a loro volta in paragrafi più piccoli, per un totale di 32 lezioni specifiche. Tutte le lezioni sono scaricabili e, una volta pagato il corso, l’accesso è garantito a vita. Inoltre, agli iscritti è riservato un gruppo LinkedIn privato. Per il mese di Ottobre, il costo del corso è al 50%, per un totale di 398,50€. Il corso è consigliato a psicologi, studenti, avvocati, detectives privati, criminologi e consulenti legali. Come anticipato, l’argomento trattato è utile a tutte le figure legate alle scienze forensi.

Perché è importante la conoscenza del DNA in criminologia

Tutti i professionisti che lavorano in ambito forense devono avere una preparazione adeguata se hanno a che fare con prove genetiche. Infatti, secondo il codice penale italiano, capelli, peli, mucose del cavo orale possono essere indizi, e poi prove, validi nell’ambito di un processo, purché trattati e conservati in un certo modo. E’ bene che chi si occupa dell’analisi genetica in determinati ambiti sappia perfettamente a cosa va incontro.

Ci sono dei limiti tecnico-scientifici nella raccolta di dati genetici ai fini di un’indagine: in alcuni casi possono esservi circostanze che inficiano la prova. I limiti tecnico-scientifici insorgono nei casi in cui: l’operatore non è sufficientemente preparato, le procedure di repertazione e conservazione sono svolte in modo inadeguato, o se vi è una scorretta trascrizione del codice di un genotipo. Il corso del SIDI, dunque, non solo fornisce tutti gli strumenti per evitare tali situazioni, ma consente agli utenti di avere una specifica preparazione sul DNA e l’ambito genetico.

Non solo DNA e criminologia: quali corsi offre il SIDI?

Come lavorare con il DNA nell’ambito della criminologia è solo uno dei tanti corsi offerti dal SIDI. Gli ambiti interessati sono molteplici: Advanced Quantum Computing, Parametric Architecture & Design, Start-up Investor Readiness, ecc. Tutti i corsi sono on demand, per cui gli utenti hanno sempre a disposizione i video delle lezioni. Questi ultimi vengono spesso aggiornati e integrati con webinar. Alla fine di ogni corso il SIDI rilascia anche un certificato di partecipazione.