Valeria De Simone

Emblem-S-CID

Emblem S-ICD: subcutaneous defibrillator without implantation in heart valve

Cardiovascular diseases are part of the most frequent causes of death throughout the world. Among them we also find the so-called sudden cardiac arrest (SCA), functional alteration that can lead to death if not treated promptly and responsibly every year 350,000 cases pathogens in Europe, including 50,000 in Italy.

These figures are extremely substantial, that Boston Scientific is helping to elide with Emblem S-ICD, the second generation of defibrillators subcutaneous, able to constantly monitor their heart rate and check for potentially deadly ventricular tachyarrhythmias, with a small electrical discharge helpful to adjust the rhythm and restore normal blood flow. Second generation that reveals how much has been done, in a few years, in terms of technological evolution, efficacy and safety of care and clinical sensitivity.

To better understand and appreciate this innovation we consider a parallel between:

bostonscientific.com

Transvenous ICD (previous generation): implanted under radiographic guide, the area of the left shoulder, near the collarbone, has electric wires inserted through a vein directly into the heart valve. Depending on the condition of the heart, they will be placed 1 or 2 leads. After being placed in position, the leads are connected to the heart wall for connectivity and an optimal monitoring.

Emblem S-ICD:the pulse generator and the electrode system Emblem S-ICD, under the guidance of anatomical landmarks, are implanted under the skin on the left side of the body, near the rib cage. The system Emblem S-ICD delivers therapy without the need to implant wires in heart valve leaving intact heart and blood vessels.

It is clear that it is a transvenous ICD that Emblem S-ICD are designed to deliver a defibrillation (electric shock) life-saving in the case of sudden cardiac arrest (SCA) or heart failure.

We reach, now, to the fundamental differences: they reside precisely in the total absence Emblem for S-ICD of contact with the heart, in order to minimize the invasiveness and maximize the effectiveness. Emblem S-ICD leaves the heart and vascular system intact analyzing heart rhythm, rather than individual beats, avoiding potential complications associated with transvenous leads in the ICD. Also – Another essential point – lies in both its battery life of about 7 years, equivalent to a longevity of 40% greater, both in a device thinner by 20%.

 

bostonscientific.com

Last but not least, remember that came with Emblem S-ICD’s innovative “management of patients at a distance”, by Lattitude NXT, the system that makes it easy for healthcare professionals anytime access to information and operating status pacemaker in their patients, allowing also alert notifications via text message or e-mail.

All this avoids the complications associated with transvenous leads, that is:

  • Endocarditis
  • Drilling
  • Hemothorax
  • Pneumothorax
  • Thromboembolic events
  • Vascular complications

Gaining with:

  • The elimination of potential vascular damage
  • The reduction of a potential systemic infection
  • Maintaining intact venous access
  • Exceptional resistance to manual cardiopulmonary resuscitation (CPR)
  • An isolated system in polyurethan

We end this discussion with a witness:

When you diagnose a heart condition like that you’re not the only one to pay the price – he said talking about his family, Graham Harper, one of the patients who Emblem S-ICD has changed my life. Being able to do what you want when you want, live your life normally, safely. The device protects you every day, 24 hours on 24, and now my wife and my children no longer worried when I travel alone … only care about the security guards at the airport, when I get to the metal detector.

 

https://www.youtube.com/watch?v=cpni75ErW20

Emblem S-ICD: defibrillatore sottocutaneo senza necessità d’impianto nella valvola cardiaca

Le patologie cardiovascolari rientrano tra le più frequenti cause di morte sul piano mondiale. Tra di esse ritroviamo anche il cosiddetto arresto cardiaco improvviso (SCA), un’alterazione funzionale che può portare al decesso se non trattata tempestivamente e responsabile ogni anno di 350 mila casi patogeni in Europa, di cui 50 mila in Italia.

Si tratta di cifre estremamente considerevoli, che la Boston Scientific vuol contribuire ad elidere con Emblem S-ICD, seconda generazione di defibrillatori sottocutanei, capaci di monitorare perennemente il ritmo cardiaco e controllare eventuali tachiaritmie ventricolari potenzialmente letali, tramite una piccola scarica elettrica utile a regolare il ritmo e ripristinare la normale circolazione sanguigna. Una seconda generazione che lascia trasparire quanto sia stato fatto, in pochi anni, in termini di evoluzione tecnologica, di efficacia e sicurezza, di attenzione e sensibilità clinica.

Per apprezzare e comprendere al meglio quest’innovazione consideriamo un parallelo tra:

bostonscientific.com

ICD Transvenoso (di precedente generazione): impiantato sotto guida radiografica, nell’area della spalla sinistra, vicino alla clavicola, possiede fili elettrici inseriti attraverso una vena direttamente nella valvola cardiaca. A seconda delle condizioni del cuore, saranno inseriti 1 o 2 elettrocateteri. Dopo essere stati collocati in posizione, gli elettrocateteri vengono collegati alla parete cardiaca per una connettività ed un monitoraggio ottimali.

Emblem S-ICD: il generatore d’impulsi e l’elettrodo del sistema Emblem S-ICD, sotto la guida di punti di riferimento anatomici, vengono impiantati a livello sottocutaneo, sul lato sinistro del corpo, vicino alla gabbia toracica. Il sistema Emblem S-ICD eroga la terapia senza la necessità di impiantare dei fili nella valvola cardiaca lasciando intatti cuore e vasi sanguigni.

Si evince che sia un ICD Transvenoso che Emblem S-ICD siano stati progettati per somministrare una defibrillazione (una scossa elettrica) salvavita in caso di arresto cardiaco improvviso (SCA) o di insufficienza cardiaca.

Giungiamo, adesso, alle differenze fondamentali: esse risiedono appunto nella totale assenza per Emblem S-ICD di contatto con cuore, al fine di minimizzare l’invasività e massimizzare l’efficacia. Emblem S-ICD lascia il cuore ed il sistema vascolare intatti analizzando il ritmo cardiaco, piuttosto che i singoli battiti, evitando le complicazioni potenziali associate agli elettrocateteri transvenosi presenti nel modello ICD. Inoltre – altro punto essenziale – risiede sia nella durata della batteria di circa 7 anni, equivalente ad una longevità del 40% maggiore, sia in un dispositivo più sottile del 20% .

bostonscientific.com

In ultimo, ma non meno importante, ricordiamo in dotazione con Emblem S-ICD l’innovativa “gestione dei pazienti a distanza”, tramite Lattitude NXT, il sistema che rende facile per gli operatori sanitari accedere in qualsiasi momento ad informazioni e stato di funzionamento del pacemaker nei loro pazienti, consentendo anche notifiche d’avviso tramite messaggi di testo o e-mail.

Tutto questo consente di evitare le complicanze associate alla transvenosi, cioè:

  • Endocardite
  • Perforazione
  • Emotorace
  • Pneumotorace
  • Eventi tromboembolici
  • Complicanze vascolari

Guadagnando con:

  • L’eliminazione del potenziale danno vascolare
  • La riduzione di una potenziale infezione sistemica
  • Il mantenimento intatto dell’accesso venoso
  • Una resistenza eccezionale in rianimazione cardiopolmonare manuale (CPR)
  • Un sistema isolato in poliuretano

Concludiamo questa trattazione con una testimonianza:

“Quando ti diagnosticano una patologia cardiaca del genere non sei l’unico a farne le spese – spiega parlando della sua famiglia, Graham Harper, uno dei pazienti a cui Emblem S-ICD ha cambiato la vita. Potere fare ciò che volete quando volete, vivere la vostra vita normalmente, in tutta sicurezza. Il dispositivo ti protegge ogni giorno, 24 ore su 24, ed ora mia moglie ed i miei figli non sono più preoccupati quando viaggio da solo…si preoccupano solo gli uomini della security, all’aeroporto, quando arrivo ai metal detector”.


Vuoi leggere i nostri articoli senza pubblicità?

Sostieni il nostro progetto e avrai la possibilità di: