Biomed CuE » Medicina » La benzina con piombo ha ridotto il QI della metà degli americani

La benzina con piombo ha ridotto il QI della metà degli americani

Secondo uno studio, l’esposizione al piombo nel secolo scorso ha ridotto i punteggi del QI della metà degli americani.

Categorie Medicina

Un nuovo studio calcola che l’esposizione ai gas di scarico delle automobili durante l’infanzia ha rubato 824 milioni di punti QI collettivi a più di 170 milioni di americani vivi oggi, circa la metà della popolazione degli Stati Uniti.

Nel 1923, il piombo fu aggiunto per la prima volta alla benzina per aiutare a mantenere sani i motori delle automobili. Tuttavia, la salute automobilistica è andata a scapito della nostra salute e del nostro benessere.

L’esposizione al piombo riduce il QI

I risultati, di Aaron Reuben, dottorando in psicologia clinica alla Duke University, e colleghi della Florida State University, suggeriscono che gli americani nati prima del 1996 potrebbero ora essere maggiormente a rischio di problemi di salute legati al piombo, come l’invecchiamento più rapido del cervello. 

La benzina con piombo è stata vietata negli Stati Uniti nel 1996, ma i ricercatori affermano che chiunque sia nato prima della fine di quell’era, e in particolare quelli al culmine del suo utilizzo negli anni ’60 e ’70, ha avuto un’esposizione al piombo relativamente alta.

L’articolo del team è apparso la settimana del 7 marzo sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS).

Piombo e QI

I rischi del piombo per la salute

Il piombo è neurotossico e può erodere le cellule cerebrali dopo essere entrato nel corpo. In quanto tale, non esiste un livello sicuro di esposizione in nessun momento della vita. I bambini piccoli sono particolarmente vulnerabili alla capacità del piombo di compromettere lo sviluppo del cervello.

“Il piombo è in grado di raggiungere il flusso sanguigno una volta inalato come polvere, ingerito o consumato nell’acqua. Nel flusso sanguigno, è in grado di passare nel cervello attraverso la barriera emato-encefalica, la quale protegge il cervello da molte sostanze tossiche e agenti patogeni, ma non tutti”.

Aaron Reuben, dottorando in psicologia clinica alla Duke University.

Come è avvenuta la scoperta riguardo il QI?

Per rispondere alla complessa domanda su come l’uso della benzina con piombo per più di 70 anni possa aver lasciato un segno permanente sulla salute umana, Reuben e i suoi coautori Michael McFarland e Mathew Hauer, entrambi professori di sociologia alla Florida State University, hanno optato per una strategia semplice.

Utilizzando i dati pubblicamente disponibili sui livelli di piombo nel sangue nell’infanzia negli Stati Uniti, sull’uso di benzina con piombo e sulle statistiche sulla popolazione, hanno determinato la probabile esposizione al piombo di ogni americano vivo nel 2015. Da questi dati, sono stati stimati i punti di QI persi da ciascun soggetto.

Benzina con piombo

La perdita di punti del QI associata al piombo è sorprendente

“Francamente sono rimasto scioccato”, ha detto McFarland. “E quando guardo i numeri, sono ancora scioccato anche se sono preparato per questo”.

La perdita di alcuni punti QI può sembrare trascurabile, ma gli autori notano che questi cambiamenti sono abbastanza drammatici da spostare potenzialmente le persone con capacità cognitive inferiori alla media (punteggio QI inferiore a 85) a essere classificate come aventi una disabilità intellettiva (punteggio QI inferiore a 70) .

Le disparità razziali e l’esposizione al piombo

Andando avanti, McFarland sta analizzando le disparità razziali dell’esposizione al piombo nell’infanzia, sperando di evidenziare le disuguaglianze sanitarie subite dai bambini neri, che sono stati esposti più spesso al piombo e in quantità maggiori rispetto ai bambini bianchi.

Effetti piombo sul cervello

I passi futuri

Il prossimo passo di Reuben sarà quello di esaminare le conseguenze a lungo termine della passata esposizione al piombo sulla salute del cervello in età avanzata, sulla base di precedenti scoperte secondo cui gli adulti con un’elevata esposizione al piombo nell’infanzia possono sperimentare un invecchiamento cerebrale accelerato.

“Milioni di noi sono in giro con una storia di esposizione al piombo”, ha detto Reuben. “Non è che hai avuto un incidente d’auto e hai avuto una rottura della cuffia dei rotatori che guarisce e poi stai bene. Sembra essere un insulto portato nel corpo in modi diversi che stiamo ancora cercando di capire ma che può avere implicazioni per la vita”.