Close-up Engeneering

Come prevenire l’influenza stagionale?

Con l'arrivo imminente della stagione fredda, è importante adottare accorgimenti, inclusa la vaccinazione, per prevenire l'influenza stagionale.

Close-up Engineering

PUBBLICATO IL: 18 Ottobre 2023

Curiosità e consigli / Prevenzione

Con l’avvicinarsi della stagione fredda, si fanno più frequenti i primi sintomi di raffreddori e malanni. Ma come possiamo prevenire efficacemente l’influenza stagionale? Di seguito, esamineremo i consigli esperti per mantenere la salute invernale al massimo.

I consigli per prevenire l’influenza stagionale

Prevenire le influenze stagionali, come influenza e raffreddore, richiede una combinazione di pratiche igieniche, buone abitudini di salute e, quando opportuno, la vaccinazione. Ecco alcune raccomandazioni:

  1. Vaccinazione: La vaccinazione è uno dei modi più efficaci per prevenire l’influenza. È consigliabile sottoporsi alla vaccinazione ogni anno, considerando la variazione dei ceppi influenzali.
  2. Lavaggio delle mani: Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone aiuta a rimuovere i germi che possono causare l’influenza. Assicurati di farlo per almeno 20 secondi.
  3. Utilizzo di disinfettanti per le mani: Quando non è possibile lavare le mani, l’uso di un disinfettante a base di alcol può essere utile.
  4. Coprire naso e bocca: Usa un fazzoletto o il gomito interno del braccio quando tossisci o starnutisci per evitare la diffusione di germi nell’aria.
  5. Evita il contatto con persone malate: Cerca di mantenere una certa distanza dalle persone che mostrano sintomi di influenza o raffreddore.
  6. Mantieni un sistema immunitario sano: Una dieta equilibrata, l’esercizio fisico regolare e un buon sonno aiutano a mantenere il sistema immunitario forte.
  7. Stile di vita sano: Evita il fumo e riduci il consumo di alcol, poiché possono compromettere il sistema immunitario.
  8. Evita luoghi affollati: Quando possibile, cerca di evitare luoghi molto affollati durante i periodi di picco dell’influenza.
  9. Mantieni puliti gli oggetti personali: Ad esempio, telefoni cellulari, tastiere, mouse e altri oggetti spesso toccati possono trasportare germi.
  10. Cura della salute mentale: Lo stress e l’ansia possono influire negativamente sul sistema immunitario. Praticare tecniche di gestione dello stress, come la meditazione o lo yoga, può essere di aiuto.
  11. Assumi integratori, se necessario: Assicurati di avere un adeguato apporto di vitamine e minerali, in particolare vitamina C e vitamina D, essenziali per il sistema immunitario.
  12. Segui le raccomandazioni locali: In situazioni di epidemia o particolari, è importante seguire le indicazioni delle autorità sanitarie locali.
  13. Mantieni le distanze di sicurezza: In caso di malattie infettive in circolazione, mantieni una distanza di almeno un metro dalle persone e indossa una maschera.
  14. Riposo adeguato: Assicurati di ottenere un riposo notturno sufficiente per consentire al tuo corpo di recuperare e mantenere un sistema immunitario forte.

Ricorda che nessuna misura è completamente infallibile, ma adottando queste abitudini puoi notevolmente ridurre il rischio di contrarre l’influenza stagionale. In caso di sintomi influenzali, consulta un medico per una valutazione e un trattamento appropriato.

influenza stagionale

Campagna vaccinale antinfluenzale

Sulla Gazzetta Ufficiale è stata recentemente pubblicata la Determina dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che autorizza l’aggiornamento per la stagione 2023/2024 della composizione dei vaccini antinfluenzali. Questi vaccini sono stati approvati sia attraverso la procedura di mutuo riconoscimento e decentrata, sia tramite la procedura registrativa centralizzata coordinata dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA). È fondamentale notare che tutti i vaccini seguono attentamente le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e del Comitato per i Medicinali ad Uso Umano (CHMP) dell’EMA.

In aggiunta, grazie a una circolare emanata dal Ministero della Salute, si consiglia vivamente la somministrazione dei vaccini antinfluenzali a chiunque desideri usufruirne, anche nel caso in cui ci si trovi in ritardo rispetto ai tempi consueti. La decisione di sottoporsi alla vaccinazione dovrebbe essere influenzata dal livello di incidenza dell’influenza nella comunità circostante, considerando che la risposta immunitaria richiede approssimativamente due settimane per svilupparsi completamente.

Per garantire un’ottimale protezione durante il periodo di massima circolazione dei virus respiratori, si raccomanda di prendere in considerazione la possibilità di effettuare la vaccinazione antinfluenzale già ai primi di ottobre. Mantenere la propria salute e quella della comunità è una priorità, e il vaccino influenzale rappresenta uno strumento cruciale per raggiungere questo obiettivo.

AUTORE

Valentina Maria Barberio

Dottoressa in ingegneria informatico-biomedica, dottoressa magistrale in ingegneria biomedica, classe 1997. Da sempre appassionata di tutto ciò che possa semplificare la vita al prossimo, guarda alla divulgazione scientifica come uno strumento in grado di rendere chiaro ed accessibile il “futuro benessere” a tutti. Particolarmente affascinata dalle apparecchiature biomedicali che riescono a creare immagini 3D, crede che solo il dibattito e la ricerca costanti possano generare una tridimensionalità di vedute, propedeutiche ad una perpetua crescita personale e della società.

INFO

I contenuti di questo sito possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati, esposti, rappresentati e modificati esclusivamente riportando la fonte e l’URL

PARTNER

Kobold Studio Depositphotos

Biomed è l’area dell’Hub di CUENEWS dedicata all’ingegneria biomedica, alla medicina e alla tecnologia applicata all’essere umano con tutti gli aggiornamenti, le scoperte, le innovazioni gli eventi del settore.