Biomed CuE » Covid-19 » Covid party per non vaccinarsi, ma finiscono in terapia intensiva

Covid party per non vaccinarsi, ma finiscono in terapia intensiva

Secondo le notizie, un numero imprecisato di persone della città di Edson (Alberta, Canada), è finito in terapia intensiva dopo aver partecipato ad un Covid party.

Categorie Covid-19

Originariamente riportato da City News Edmonton, i partecipanti all’evento tenutosi circa due settimane fa avrebbero presumibilmente partecipato al Covid party con l’intenzione specifica di contrarre Covid-19 per ottenere l’immunità naturale contro il virus SARS-CoV2. Diversi di loro sono terminati in ospedale, compresi alcuni in terapia intensiva a Edmonton.

L’emergenza sanitaria in Alberta

Sebbene imprudente in qualsiasi momento, il tempismo dei Covid party non potrebbe essere peggiore per Alberta, che sta vivendo un’impennata significativa di casi di Covid-19, ricoveri e decessi dopo aver allentato molte misure di controllo della pandemia durante i mesi estivi. Con il più alto tasso di nuovi casi di Covid-19 in Canada, è stato dichiarato lo stato di emergenza sanitaria. Le autorità sanitarie stanno creando spazi extra per i letti in terapia intensiva e stanno liberando personale sanitario annullando tutti gli altri interventi chirurgici, ma questa capacità si sta rapidamente esaurendo.

Terapia intensiva covid party

“Gli interventi chirurgici dei pazienti oncologici vengono cancellati perché non possiamo far fronte al volume di pazienti che necessitano di cure in terapia intensiva. Loro [i partecipanti al Covid party] stanno intenzionalmente mettendo sé stessi e gli altri nella posizione di utilizzare quelle preziose risorse. È imperdonabile”.

Dottor Schwartz, MD, PhD, medico di malattie infettive e assistente professore presso l’Università di Alberta.

La provincia di Alberta ha recentemente introdotto alcune ulteriori restrizioni di salute pubblica come il divieto di assembramenti privati con altre famiglie ​​per le persone non vaccinate , inoltre ha introdotto una sorta di green pass per accedere alle attività non essenziali e ha ordinato la chiusura di bar e ristoranti al chiuso. Pochi giorni fa, il governo provinciale ha chiesto aiuto ad altre province canadesi per reclutare personale sanitario specializzato in seguito al trasferimento di molti medici verso altri ospedali del Paese.

Covid party: le parole del Dottor Schwartz

“Sono demoralizzato e infuriato dal fatto che le persone aggiungano intenzionalmente benzina al fuoco, rischiando la trasmissione ad altri e potenzialmente atterrando in terapia intensiva in un momento in cui abbiamo letteralmente una manciata di letti rimasti per l’intera provincia”, ha affermato il dott. Ilan Schwartz, MD, PhD, medico di malattie infettive e assistente professore presso l’Università di Alberta.

Inoltre ha aggiunto: “Non ci sono prove che l’immunità naturale sia migliore dell’immunità generata dal vaccino, anzi alcune prove sostengono che l’immunità generata dal vaccino sia più robusta e più duratura. Fare il vaccino è molto più sicuro che contrarre il virus”, ha affermato il dottor Schwartz.

L’antenato del Covid party

L’idea per il Covid party potrebbe provenire dalle feste della varicella, in cui i genitori esponevano intenzionalmente i propri figli ad altri bambini con la varicella per portarli a sviluppare l’immunità al virus che causa la varicella in giovane età. Tuttavia, è ora disponibile un vaccino per la varicella e ovviamente si raccomanda vivamente di non ospitare o partecipare a questi eventi, sottolineando che sebbene in casi rari, la varicella può essere grave anche nei bambini sani.

“Le feste della varicella erano popolari in un momento in cui la comprensione dei rischi delle infezioni da varicella era poco apprezzata e quando un vaccino non era disponibile. È stata una pessima idea, anche i Covid party sono una pessima idea”, come affermato dal dottor Schwartz.

Vaccino covid

I rischi e le raccomandazioni

Per quelle che dovrebbero essere ovvie ragioni, non è consigliabile ottenere l’immunità al coronavirus SARS-CoV2 tramite infezione naturale. Questi motivi includono il rischio di essere ricoverati a causa della malattia da Covid-19, morire di Covid-19, sperimentare i sintomi cronici associati al Long Covid e trasmettere il virus anche ad altri. Nessuno di questi è un rischio con l’immunità acquisita tramite l’immunizzazione con i vaccini anti Covid-19, che sono ampiamente disponibili in tutto il Canada e sono gratuiti.

Per rimanere aggiornato su tutte le notizie sul coronavirus, visita il nostro sito web dedicato CovidOggi.