fbpx

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

EndeavorRx: il primo videogioco per bambini affetti da ADHD

È la prima volta che un videogioco viene approvato come trattamento terapeutico.

Potrebbe entrare nella storia la decisione della FDA (Food and Drug Administration) che autorizza i medici a prescrivere un videogioco ai bambini affetti da ADHD, cioè il disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività. EndeavorRx di Akili Interactive, precedentemente Project EVO, è il primo videogioco che può essere legalmente commercializzato e prescritto come medicina negli Stati Uniti.

Che cos’è il disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD)?

EndeavorRX: il primo videogioco per bambini affetti da ADHD. Credits: Akili
Uno degli scenari all’interno del videogioco EndeavorRX. Credits: Akili Interactive

L’ADHD è un disturbo comune del neurosviluppo che inizia nell’infanzia e colpisce circa 4 milioni di bambini di età compresa tra 6 e 11 anni. Almeno la metà delle persone con ADHD in età infantile e adolescenziale continua a soffrirne in età adulta. I sintomi includono difficoltà a rimanere concentrati e a prestare attenzione, difficoltà a controllare il comportamento e livelli molto elevati di attività. L’ADHD porta a un tasso più alto di abbandono scolastico e lavorativo rispetto alla media. Altre conseguenze di questa condizione possono essere disturbi ansioso-depressivi, disturbi della condotta, disturbi del sonno e del ritmo circadiano, divorzi più frequenti, maggior rischio d’incidenti stradali e dipendenze patologiche. In molti casi le conseguenze sono causate direttamente dalla neurobiologia del disturbo, in particolare negli squilibri sonno-veglia (ritmo circadiano).

Per il trattamento dei sintomi si sono rivelate efficaci terapie comportamentali, interventi psicoterapeutici, cambiamenti dello stile di vita e dell’alimentazione. Nei casi in cui il disturbo comprometta significativamente il funzionamento personale, sociale, scolastico o lavorativo sono necessari anche dei trattamenti farmacologici specifici. Una terapia attraverso un videogioco sarebbe rivoluzionaria per i bambini affetti da ADHD, per i quali la somministrazione di farmaci o le sessioni di psicoterapia possono essere difficoltose.

“Per i bambini che vivono con l’ADHD, migliorare la loro capacità di concentrazione e resistenza alla distrazione è fondamentale per le loro funzioni quotidiane e le prestazioni a scuola”, afferma la neurologa infantile Elysa Marco, di Cortica Healthcare. “A differenza dei tradizionali farmaci per ADHD, EndeavorRx è progettato per colpire specificamente la disattenzione.”

Un videogioco come terapia rivoluzionaria per bambini affetti da ADHD

Ai bambini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni potranno essere prescritte sessioni di gioco su EndeavorRx. Nel videogioco, disponibile per iPhone e iPad, i giocatori devono pilotare un piccolo aereo attraverso una varietà di ambienti alieni, tra i quali compaiono fiumi ghiacciati, vulcani infuocati, case sull’albero in mezzo alla giungla e percorsi sottomarini. EndeavorRx è stato appositamente progettato come videogioco per migliorare la funzione dell’attenzione dei bambini affetti da ADHD ed è la prima terapia digitale destinata a migliorare i sintomi associati all’ADHD, nonché il primo terapeutico basato su un gioco concesso dalla FDA per qualsiasi tipo di condizione.

EndeavorRx offre un’opzione non farmacologica per migliorare i sintomi associati all’ADHD nei bambini ed è un esempio importante del crescente campo della terapia digitale e dei terapeutici digitali”, ha dichiarato Jeffrey Shuren, direttore del Center for Devices and Radiological Health della FDA. “La FDA si impegna a fornire percorsi normativi che consentano ai pazienti un accesso tempestivo a terapie digitali innovative sicure ed efficaci.”

Video di presentazione di EndeavourRx. Credits: Akili Interactive

I risultati che hanno portato all’approvazione del videogioco come terapia

Secondo i Centri per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (CDC, Centers for Disease Control and Prevention), la diagnosi di ADHD deve essere condotta da un operatore sanitario qualificato e seguire una valutazione di sintomi o pattern di sintomi, come disattenzione, iperattività e impulsività che interferiscono con il funzionamento o lo sviluppo. Prima di concedere l’approvazione al videogioco come terapia per bambini affetti da ADHD, la FDA ha esaminato i dati provenienti da più studi su oltre 600 bambini, inclusi studi che hanno valutato, tra le altre cose, se i partecipanti hanno dimostrato miglioramenti nella funzione di attenzione dai risultati del Test delle Variabili di Attenzione (TOVA), cioè una valutazione neuropsicologica che misura l’attenzione di una persona utilizzato come screening per l’ADHD, dalle misure di rendimento accademico e da altri strumenti di valutazione.

Lo studio più significativo, che ha coinvolto 348 partecipanti, ha riscontrato che il 36% dei bambini mostrava un miglioramento in almeno una delle misure oggettive dopo aver giocato a EndeavorRx per 25-30 minuti al giorno, per cinque giorni alla settimana, per quattro settimane. La percentuale è notevolmente superiore a quella (21%) dei bambini nel gruppo di controllo che hanno mostrato miglioramenti simili. I piccoli pazienti in questo caso stavano giocando ad un gioco di parole che non era stato progettato in modo specifico per l’ADHD. Gli effetti collaterali riscontrati non sono gravi: i più comuni sono stati un certo livello di frustrazione, mal di testa, vertigini, reazioni emotive e aggressività.

EndeavorRX: il primo videogioco per bambini affetti da ADHD. Credits: Akili
Schermata di selezione del personaggio. Credits: Akili Interactive

Alcuni aspetti da tenere in considerazione

Detto questo, bisogna tener conto di alcuni aspetti. Lo studio è stato condotto da ricercatori e professionisti che lavorano per lo sviluppatore del gioco. Inoltre, il videogioco è stato testato solo per un mese su bambini che non stavano assumendo farmaci per l’ADHD. Gli stessi esperti coinvolti nello studio hanno affermato che i risultati non sono ancora sufficienti per suggerire EndeavorRx come completo sostituito ai trattamenti per l’ADHD consolidati. Pertanto, la FDA ha stabilito che il gioco deve essere usato come parte di un più ampio programma terapeutico che potrebbe includere anche l’aiuto di operatori sanitari, farmaci e vari programmi educativi.

L’utilità di un ulteriore strumento, tra l’altro accattivante e divertente come un videogioco, per aiutare i bambini affetti da ADHD è indubbia. “Con EndeavorRx, stiamo usando la tecnologia per aiutare a trattare una condizione in un modo completamente nuovo, poiché miriamo direttamente alla funzione neurologica attraverso una medicina che sembra intrattenimento”, afferma il farmacologo Eddie Martucci, CEO di Akili Interactive.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Benedetta Paolettihttps://biomedicalcue.it
Laureata in Ingegneria Biomedica all'Università Politecnica delle Marche. Studentessa MSc in Neuroengineering and bio-ICT all'Università degli Studi di Genova.