Close-up Engeneering

CT-Navigation: nuova frontiera nella radiologia interventistica

GE-Healthcare investe nella medicina interventistica inglobando il sistema di navigazione interventistico progettato da IMACTIS. CT-Navigation consente la pianificazione preliminare intuitiva e guida il posizionamento di aghi per l'esecuzione di biopsia o un'ablazione del tumore. 

Close-up Engineering

AUTORE: Debora Cafaro

Close-up Engineering

PUBBLICATO IL: 10 Marzo 2023

Bioimmagini / BiomedicalEn

Nella radiologia interventistica sono spesso utilizzati aghi o altri strumenti per procedure come biopsie, ablazioni, osteosintesi e drenaggio. Questi aghi arrivano in profondità nel corpo, attraverso strati di muscoli e arterie, per cui il loro posizionamento deve essere altamente accurato. La CT-Navigation agevola i medici nelle procedure interventistiche come ablazioni e biopsie attraverso il monitoraggio in real-time con immagini TC. La guida al posizionamento degli aghi attraverso immagini TC aumenta l’accuratezza procedurale, contribuendo nel contempo a ridurre il tempo della procedura e la dose di radiazioni per pazienti e medici.

Radiologia Interventistica

Tumori epatici e radiologia interventistica: se ne parla al Gemelli di Roma  | GoSalute
Credits: GoSalute.it

La Radiologia Interventistica offre un rilevante contributo alla chirurgia tradizionale. Nasce come branca specialista della radiologia diagnostica in grado di offrire opportunità di intervento meno invasive effettuati per via percutanea con strumenti come aghi o cateteri. Gli interventi sono eseguiti dal radiologo interventista utilizzando come “guida esterna” immagini di radiologia convenzionale (raggi X), risonanza magnetica, tomografica computerizzata (TC) ed ecografia.

Lo strumento base è spesso un ago necessario per effettuare biopsie, ablazioni di tumori, iniettare farmaci in organi profondi, occludere un’arteria sanguinante, osteosintesi. L’ago permette di oltrepassare la barriera cutanea in modo sicuro con meno rischi per il paziente rispetto a interventi invasivi.

Centrale è la precisione del gesto nell’inserimento dell’ago e la capacità del radiologo interventista nel manovrare lo strumento all’interno del corpo visualizzando le immagini attraverso monitor radiologici. Con la CT-Navigation è possibile aiutare il medico durante la procedura di inserimento aumentandone l’accuratezza.

Vantaggi della CT-Navigation

Fino a poco tempo fa, i medici utilizzavano le scansioni TC per guidare il percorso dell’ago. Questo processo richiede più scansioni di controllo per il posizionamento di aghi che si traduce in più radiazioni assorbite dal paziente durante l’intervento.

Il team di IMACTIS, una piccola azienda di tecnologia medica a Grenoble, ha progettato CT-Navigation che è un sistema di navigazione innovativo per migliorare i flussi di lavoro interventistici. Questa tecnologia si basa su immagini di tomografia computerizzata 3D. In particolare, utilizza l’imaging interattivo per mostrare ai medici esattamente il percorso dell’ago prima che venga inserito.

Pierre Olivier, CEO di IMACTIS, lo descrive come “un GPS per aiutare i medici a navigare all’interno delle immagini CT o CBCT quando eseguono una biopsia o un’ablazione del tumore”.

Sistema di biopsia epatica - IMACTIS CT-NAVIGATION - IMACTIS - con guida  tomografica
Credits: imactis.com

La navigazione all’interno di immagini CT ha diversi vantaggi clinici: è più veloce e più preciso delle tecniche TC convenzionali, riduce l’esposizione alle radiazioni e riduce la variabilità. Potrebbe essere una vera e propria rivoluzione nel campo della Medicina Interventistica.

Funzionamento CT-Navigation

Il sistema IMACTIS è composto da una stazione con touch screen, un referenziale paziente e un porta-ago, che rileva la posizione e l’orientamento del porta-ago e visualizza in tempo reale la traiettoria prevista dell’ago.

Da una singola TAC iniziale si ottiene un’immagine preliminare dell’area in cui verrà inserito l’ago che verrà acquisita dal sistema di navigazione CT. Il radiologo muove il piccolo scanner elettromagnetico integrato al porta-ago sulla pelle del paziente. Lo scanner è usato come dispositivo di puntamento per esplorare l’anatomia del paziente e testare tutte le varie posizioni e angoli per l’inserimento dell’ago.

In base agli spostamenti e posizioni dell’ago scelte, verranno riscostruite in real-time le immagini multiplanari e la pianificazione del percorso dell’ago sullo schermo di navigazione CT. Il medico ha la possibilità di scegliere il percorso migliore di inserimento dell’ago, ingrandendo e rimpicciolendo l’immagine per maggiori dettagli.

Una volta selezionata la traiettoria ottimale, il porta-ago offre la guida dell’ago e il controllo dinamico dell’orientamento. Così il sistema di navigazione CT guida il medico durante l’inserimento dell’ago così da migliorare l’accuratezza di posizionamento e agevolare il medico.

Credits: Imactis Sas

CT-Navigation è sorprendentemente semplice e intuitivo da usare: l’installazione richiede meno di cinque minuti ed è adattabile su scanner TC già esistenti. Gli studi post-vendita di IMACTIS hanno dimostrato che dopo circa procedure, i medici ritengono di avere familiarità con il sistema.

GE Health-care ingloba IMACTIS

Il sistema di navigazione IMACTIS ha riscosso molto successo nell’Europa occidentale e settentrionale e negli Stati Uniti. Ci sono più di 80 unità attualmente in funzione che hanno eseguito già diverse procedure.

Tuttavia IMACTIS è una piccola azienda con risorse limitate e con un team di vendite di solo quattro persone. Per espandere il sistema nel mercato internazionale, nel Gennaio 2023 IMACTIS ha stipulato un accordo con GE Healthcare che integrerà il sistema IMACTIS nei prodotti GE. Questo accordo porterebbe CT-Navigation nei sistemi sanitari negli Stati Uniti, ma anche in altri importanti mercati, tra cui Giappone e Cina.

“Il sistema IMACTIS CT-Navigation è progettato per migliorare il flusso di lavoro per i radiologi interventisti e gli ospedali aumentando l’accuratezza procedurale, contribuendo nel contempo a ridurre il tempo della procedura e la dose di radiazioni per pazienti e medici. È una soluzione di navigazione innovativa per le procedure percutanee guidate da immagini che mira a migliori risultati per i pazienti, riducendo la variabilità per procedure semplici e complesse e migliorando la riproducibilità” afferma Jan Makela, presidente e CEO dell’imaging presso GE HealthCare.

AUTORE

Debora Cafaro

Dottoressa in Ingegneria dei Sistemi Medicali e laureanda magistrale in Ingegneria Biomedica presso il Politecnico di Torino. Sono appassionata di innovazione e nuove tecnologie applicate all'uomo e da sempre sono curiosa di conoscere i meccanismi che regolano il funzionamento degli essere umani. Credo fortemente che la divulgazione scientifica sia un mezzo per informare e far comprendere, anche concetti più difficili, a chiunque in modo chiaro e semplice. Sono particolarmente appassionata di Informatica, Intelligenza artificiale, machine learning, Realtà virtuale applicati alla Medicina.

INFO

I contenuti di questo sito possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati, esposti, rappresentati e modificati esclusivamente riportando la fonte e l’URL

PARTNER

Kobold Studio Depositphotos

Biomed è l’area dell’Hub di CUENEWS dedicata all’ingegneria biomedica, alla medicina e alla tecnologia applicata all’essere umano con tutti gli aggiornamenti, le scoperte, le innovazioni gli eventi del settore.