Close-up Engeneering

Ricerca sul cancro: ci sono nuovi trattamenti o terapie promettenti per combattere il cancro?

La ricerca sul cancro sta facendo passi da gigante, aprendo nuove prospettive e promesse nel trattamento di questa malattia

Close-up Engineering

PUBBLICATO IL: 31 Ottobre 2023

Innovazione / Medicina

La ricerca sul cancro è sempre stata al centro dell’attenzione scientifica e medica, poiché questa malattia continua a minacciare milioni di vite in tutto il mondo. Negli ultimi decenni, gli sforzi congiunti di ricercatori, medici e istituzioni hanno portato a significativi progressi nella comprensione del cancro e delle sue molteplici forme. Ma ci sono nuovi trattamenti o terapie promettenti che potrebbero rivoluzionare la lotta contro questa malattia mortale?

La ricerca genetica sul cancro

Il sequenziamento del genoma umano è un passo fondamentale nella nostra comprensione delle basi genetiche del cancro. In ambito oncologico, ciò ha aperto la strada per individuare mutazioni genetiche specifiche associate a diverse forme di cancro. Queste mutazioni, che possono essere ereditate o acquisite nel corso della vita, svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo e nella progressione del cancro. Le terapie mirate rappresentano una delle conseguenze più promettenti di questa conoscenza genetica approfondita. Questi trattamenti si basano sulla progettazione di farmaci che agiscono specificamente sulle proteine prodotte da queste mutazioni. Le cellule cancerose che portano queste mutazioni diventano dipendenti da determinate proteine per sopravvivere e proliferare. I farmaci mirati sono progettati per interferire con queste proteine, arrestando così la crescita delle cellule cancerose.

ricerca sul cancro

Ciò che rende le terapie mirate così rivoluzionarie è la loro precisione. A differenza della chemioterapia tradizionale, che colpisce sia le cellule cancerose che quelle sane, i farmaci mirati riducono al minimo i danni alle cellule sane. Questo non solo aumenta l’efficacia del trattamento, ma riduce anche gli effetti collaterali debilitanti spesso associati alla chemioterapia. I pazienti sottoposti a terapie mirate hanno maggiori probabilità di mantenere una migliore qualità di vita durante e dopo il trattamento.

Immunoterapia: potenziare il sistema immunitario

L’immunoterapia sfrutta il potenziale del sistema immunitario del corpo per combattere le cellule cancerose. Il sistema immunitario è progettato per identificare e neutralizzare le minacce, come batteri e virus, ma le cellule cancerose spesso eludono questa difesa naturale del corpo. L’immunoterapia interviene in questo processo, potenziando il sistema immunitario e permettendogli di riconoscere e distruggere le cellule cancerose in modo più efficace. Uno degli approcci più rivoluzionari nell’immunoterapia è l’uso degli inibitori dei checkpoint immunitari. Questi farmaci agiscono bloccando le proteine di controllo del sistema immunitario, chiamate appunto checkpoint, che impediscono alle cellule immunitarie di attaccare le cellule cancerose. Gli inibitori dei checkpoint immunitari rimuovono questa “frenata” artificiale, consentendo al sistema immunitario di riconoscere e attaccare le cellule cancerose.

Questi farmaci hanno dimostrato risultati sorprendenti in diversi tipi di cancro, inclusi melanoma, carcinoma polmonare, carcinoma renale e molti altri. Nei pazienti che rispondono bene all’immunoterapia, si sono verificati prolungamenti significativi della sopravvivenza. In alcuni casi, l’immunoterapia ha portato a guarigioni a lungo termine, rappresentando una vera e propria svolta nella storia della lotta contro il cancro. Un’altra promettente area di ricerca sul cancro è la terapia CAR-T, che coinvolge la manipolazione delle cellule T del paziente, un tipo di cellule immunitarie, per renderle più capaci di riconoscere e attaccare le cellule cancerose. Questo approccio personalizzato ha dimostrato efficacia soprattutto in alcuni tipi di leucemie e linfomi, offrendo una nuova speranza per i pazienti che non rispondono ad altre terapie.

ricerca sul cancro

Terapie innovative nella ricerca sul cancro

La nanotecnologia, campo di ricerca all’avanguardia, ha aperto una nuova era nella diagnosi e nel trattamento del cancro. Una delle applicazioni più promettenti della nanotecnologia è la progettazione di nanomateriali che possono trasportare e rilasciare farmaci direttamente nelle cellule cancerose. Questi nanomateriali possono essere progettati in modo specifico per interagire con le cellule tumorali, garantendo un rilascio controllato e mirato dei farmaci. Ciò significa che i farmaci anticancro possono essere consegnati direttamente al sito del tumore, migliorando l’efficacia del trattamento e riducendo al minimo i danni alle cellule sane circostanti. La nanotecnologia ha aperto la porta anche all’utilizzo di nanorobot nel combattere il cancro. Questi nanorobot sono dispositivi microscopici progettati per muoversi nel corpo umano, individuare le cellule cancerose e distruggerle selettivamente.

Questo approccio offre una soluzione altamente mirata per le forme avanzate di cancro. Infatti, la localizzazione precisa del tumore e la distruzione selettiva delle cellule cancerose sono fondamentali per il successo del trattamento. Inoltre, la nanotecnologia è fondamentale anche nella diagnosi precoce del cancro. Nanoparticelle specializzate possono essere progettate per rilevare segnali biologici specifici associati alle cellule cancerose, consentendo una diagnosi più rapida e precisa. Questo è fondamentale perché una diagnosi precoce aumenta significativamente le possibilità di un trattamento efficace e di una guarigione completa.

AUTORE

Maria Chiara Cavuoto

Studentessa magistrale di Ingegneria Energetica all'Università di Bologna, interessata ai settori dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili. Appassionata di tematiche ambientali e attenta alle nuove scoperte scientifiche, mi piace capire a fondo ciò che mi circonda, per migliorarlo ma senza dimenticare di rispettarlo. Autrice per #EnergyCuE da novembre 2020

INFO

I contenuti di questo sito possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati, esposti, rappresentati e modificati esclusivamente riportando la fonte e l’URL

PARTNER

Kobold Studio Depositphotos

Biomed è l’area dell’Hub di CUENEWS dedicata all’ingegneria biomedica, alla medicina e alla tecnologia applicata all’essere umano con tutti gli aggiornamenti, le scoperte, le innovazioni gli eventi del settore.