Mentre in tutta la Cina sta sopraggiungendo l’emergenza per le scorte di mascherine, gli ospedali della provincia di Hubei sono ormai al collasso. La testimonianza rilasciata da un infermiere italiano ed un medico cinese a Medical Facts parla di “lazzaretti senza speranza“. E, mentre si cerca di costruire un nuovo ospedale da dedicare completamente al trattamento degli infetti da Coronavirus, dalla collaborazione tra National Institute for Viral Disease Control and Prevention ed una compagnia high-tech situata a Wuxi arriva un test che promettere di ridurre le tempistiche della diagnosi.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa cinese XinHua Net, questo test impiega solo dagli 8 ai 15 minuti per rilevare la presenza del Coronavirus (2019-nCoV). Oltre al possedere un’elevata sensibilità, il kit è anche facilmente trasportabile. La speranza è che la rapidità dei risultati possa aiutare a smaltire le lunghissime file che vanno a crearsi negli ospedali e possa fornire un prezioso aiuto in termini di prevenzione e contenimento.

Inoltre, dal momento che è stata appurata la possibilità di trasmissione del virus anche da pazienti asintomatici, una diagnosi tempestiva diventa ancora di più fondamentale.

Il kit in questione è già stato messo in produzione di massa e la compagnia produttrice afferma di poterne arrivare a realizzare kit per 4000 persone al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here